Luigi Grande


Luigi Grande nasce a Palermo nel 1939. È pittore, scultore e grafico. La sua prima personale risale al 1960, alla galleria il Portico di Santa Margherita Ligure; seguono poi le gallerie milanesi de "Il Giorno", nel 1964, e dell' "Agrifoglio", nel 1970, con testo critico di Mario De Micheli. Si aggiunge negli anni alle numerose personali la partecipazione a rassegne d'arte nazionali e internazionali (Francia, Germania, Grecia, U.S.A., Finlandia).

 

Opere pubbliche:
1975, La scultura del partigiano in Piazza Innocenzo IV, Lavagna - 1989, I cippi della Resistenza a Cavi di Lavagna e Barassi, il monumento all'emigrante a Favale di Malgaro - 1996, il busto di G. Casini al parco Villa Rocca di Chiavari, 1997, pittura murale nell'ambito di "Casoli Pinta" a Casoli di Atri.

Bibliografia:
1985, "Pittura tra storia ed evento" di G. Beringheli -1987, "Quest'arte" libri, edizioni Riccitelli - 1989/1990, "Moralità dell'immagine" di Giorgio Seveso - 1992, "Sui ritratti di Luigi Grande" di Vico Faggi; "L'arte del paesaggio" e "L'arte della figura", di Vico Faggi - 1994, "Arte italiana contemporanea", edizioni Fenice - 1996, "Luigi Grande" di G. F. Bruno, edizioni Erga -1997, "Repertorio degli incisori italiani" edizioni Faenza -1997-1998-1999, "Arte contemporanea italiana, 1946-1997" edizioni De Agostini - 1999, "Luigi Grande" di G. Seveso, Quaderni artistici, Galleria Armanti, Varese. Sua è la copertina di "Le parole cadute", poesie inedite di F. Mazzi (Bastoni editore) e di "Resine" Quaderni liguri di cultura n.85, Sabatelli Editore.

Mostre:
1983, Antico Castello di Rapallo, Rapallo; Galleria Spazio Immagine, Milano; Galleria Rubinacci, Genova; Galleria d'Arte Omnibus, Genova Sampierdarena - 1984, Indiani d'America, Hotel Grattacielo, Lavagna; Centro Culturale di Riva Trigoso. - 1985, Palazzo Torriglia, Chiavari - 1986, Galleria il Fondaco, Genova - 1987, Galleria Il Leudo, Santa Margherita Ligure; Circolo Italsider, Genova. - 1988, Palazza Torriglia, Chiavari; Hotel Grattacielo, Lavagna; Galleria Michels, Hilden (Germania) - 1989, Galleria Civica di Alzey (Germania); Galleria Il Leudo, Santa Margherita Ligure - 1990, Galleria Il Punto, Genova; Centro Culturale Luca Cambiaso, Moneglia - 1991, Galleria Il Leudo, Santa Margherita Ligure - 1992, Villa Durezza, Santa Margherita Ligure; Palazzo Torriglia, Chiavari, "Fragmenta Artis", Indiani d'America, Sala Disco Verde, Stazione di Genova Brignole - 1994, Galleria Cristina Busi, Chiavari; Galleria Il Leudo, Genova - 1995, Galleria Ciovasso, Milano - 1996, Galleria Forme dell'arte, Chiavari; Art Club Il Doge, Genova - 1997, Galleria Devoto, Genova; "Le carte delle isole" Biblioteca Civica, Lavagna; Circolo G. Monelli, Albisola - 1998, Galleria San Paolo, Bologna; Centro d'arte Groppallo, Genova Nervi; Galleria Forme dell'arte, Chiavari - 1999, Museo pinacoteca di Villa Groppallo, Vado Ligure; Galleria Armanti, Varese - 2000, "Il paesaggio espressionista", Museo pinacoteca di Villa Groppallo, Vado Ligure; "Corpo libero" a cura di G. Seveso, Antico Palazzo della Pretura, Castell'Arquato - 2001, Galleria Il Leudo, Genova; Centro Civico Buranello, Comune di Genova; Foto Flash, Lavagna.

Sulla spiaggia
Figura in corsa. Di schiena, la ragazza c'invoglia a seguirla lungo quella linea che separa il mare dalla terra, che è un percorso all'interno della natura e all'interno della propria vita individuale. L'esecuzione ha tratti rapidi; pennellate e macchie intersecanti danno luogo a uno spazio aggrovigliato e dinamico dove il respiro della ragazza è il respiro dell'ambiente. La corsa è il tempo dell'esistenza, la natura, inquieta e generosa, l'accoglie nel suo ventre.

Luigi Grande