CASOLI

Casoli è una frazione della città di Atri che occupa una posizione dominante nella vallata del Vomano. Dista pochi chilometri sia dal mare sia dal Gran Sasso. La sua posizione strategica ne fece il borgo più antico di Atri, vigilante, in età romana, con il suo Castellum sul porto. Nell'alto medioevo, gli abitanti si ritirarono nelle Casulae, piccole dimore. A Casoli, nel 1363 si ergevano due chiese: San Martino e Santa Marina, che, ristrutturata nel '600, attualmente conserva una pala d'altare ligneo adornato da tre sculture risalenti all'età barocca. Di particolare interesse, a Casoli, l'attività artigiana che Pietro Tavani avviò nella seconda metà dell'ottocento, costruendo l'organetto chiamato "ddù bbotte". Ancora oggi i suoi discendenti ne continuano la produzione. Casoli conta circa 1.500 abitanti e le sue principali attività economiche sono l'agricoltura e l'industria.